Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.vecchigiochi.it/home/wordpress/wp-content/plugins/weptile-image-slider-widget/notice.php on line 885

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.vecchigiochi.it/home/wordpress/wp-content/plugins/weptile-image-slider-widget/notice.php on line 892
Lego 21023-1 Flatiron Building (Storia) | vecchi giochi

Lego 21023-1 Flatiron Building (Storia)

L’edificio Fuller Building meglio noto come Flatiron Building (in inglese ferro da stiro), con i suoi 86,9 metri di altezza è stato uno tra i più alti edifici di New York sin dal suo completamento avvenuto nel 1902.
Situato a Manhattan, l’edificio fu progettato dall’architetto di Chicago Daniel Burnham in stile Beaux Arts su un lotto triangolare compreso tra la 23a strada, la Fifth Avenue e Broadway, guardando verso il Madison Square Park Conservancy.
I newyorkesi furono subito attratti dall’edificio tanto da scommettere quanto a lungo sarebbe riuscito a resistere alle forti raffiche di vento che soffiano dove sorge.
Il nome Flatiron fu coniato proprio dai cittadini della Grande Mela a causa della forma del palazzo che ricorda molto quella di un ferro da stiro.
La punta dell’edificio è larga solamente 2 metri e si estende per 86,9 metri in altezza divisi su ventidue piani.
Il Fuller Building restò l’edificio più alto di NYC fino alla costruzione del Park Row Building ed è stato talmente rappresentativo che l’area limitrofa all’edificio viene chiamata Flatiron District.
Nel luglio del 2006, il Fondo Michelangelo, di proprietà Sorgente Group S.p.A. ha acquistato il 17% del Flatiron Building e successivamente, nel corso del 2009, lo stesso Fondo ha rilevato la maggioranza del grattacielo.
Esso rappresenta il completamento ideale dell’isolato su cui è stato edificato in funzione della forma e dello spazio rimasto a disposizione per edificarlo.
 

Sintesi elaborata da vecchi giochi .it tratta da www.wikipedia.org